Centrare il bersaglio: chi compra i vostri capi?

collezione_prewiewHo deciso di fare 3 post dedicati alla progettazione. Gli esempi che farò sono adatti, apparentemente e comunque non a caso, alla 4 B che deve ancora finire la collezione mare a tema etico, ma i concetti sono validi anche per la quinta.

Quando progettiamo qualcosa dovremmo chiederci per chi lo facciamo. La risposta non è “la prof”, ma quello che in gergo si chiama target, cioè bersaglio.
Chi vogliamo che compri gli oggetti che inventiamo?
Non possono essere “per tutti”. Ognuno di noi, chi più chi meno, ha piacere di essere considerato speciale. Anche dai propri vestiti, cioè da chi li ha inventati…
Non desidero sentirmi parte di una massa indistinta, voglio che il vestito mi comunichi “guarda, mi hanno fatto per te che sei così e così”.
Per spiegare il concetto non ho trovato di meglio che ricorrere a me stessa, avendo la certezza di quello che penso e sento. L’esempio che sto per farvi non è un’ipotesi, è un insieme di fatti e sentimenti reali. Continua a leggere “Centrare il bersaglio: chi compra i vostri capi?”

Annunci