Tutorial: colorare con i marker

velluto 4__rinascimentoUna cappa di velluto rosso

Questa a fianco (solo Dio sa come e dove la vedrete voi sui vostri device…) è l’immagine finita di una modernizzazione di cappa rinascimentale, con tanto di aggiunta di motivo e ombra con Photoshop, messe tanto per far capire che è possibile fare anche queste cose…
Ma oggi ci occupiamo di colorare e basta. Quindi partiamo dagli ingredienti: marker, matite colorate e bianche, uniposca bianco, penna nera BUONA.

Prima fase:
velluto 1
Avendo ben chiaro lo sviluppo in piano della cappa la disegno sul figurino. A matita leggera traccio gli effetti di drappeggio. Scelto il colore (in realtà ne ho due quasi identici, uno semi esaurito e l’altro ben carico, e li uso entrambi), lo passo a più riprese, cominciando nei punti dove sicuramente l’ombra sarà più fitta e poi sovrapponendo strati, avendo cura di lasciare zone bianche.

Seconda fase:
velluto 2
per creare un effetto cangiante scelgo un pastello color fucsia e lo stendo nelle zone d’ombra o di mezz’ombra, sfumandolo con molta delicatezza. Nel contempo definisco alcuni altri colori del figurino, che nel mio caso corrispondono ai 5 che ho.

Terza fase:
velluto 3
per meglio definire le zone d’ombra e i bordi uso un pastello marrone con parsimonia. A seguire ripasso, sopra il pastello, il marker rosso per “fondere” i colori. Non so quanto si noti e sia utile: io l’ho imparato da Velasquez. Quest’operazione può essere rischiosa, se non l’avete mai fatto provate a parte. Sappiate comunque che il marker fonde anche il pastello e questo può essere molto utile; inoltre permette di correggere, in alcuni casi, il colore a pastello dato male.

Fase 4:
velluto 4
Le luci. Io qui non ho un pastello bianco, ho solo la matita gessosa, che però ritengo particolarmente adatta al velluto. In ogni caso, con la matita passo sopra alle zone di luce estendendole: se necessario sfumo il gesso con il dito. Possono essere utilmente usati uniposca (per i bordi in maglia ad esempio) bianco e penna gel bianca (per qualche ritocco).  Ripasso il figurino con una penna sottile.

L’impermeabile che mi è stato richiesto oggi non faccio proprio in tempo a metterlo, perchè a seguire posterò i prossimi lavori, sia per la quarta sia per la quinta, e un pochino ci vuole a fare ‘ste cose, poi devo andar via per un paio di giorni. Se avete domande fate pure i commenti, non è necessario lasciare neanche l’email, loro la chiedono così. Però mettete almeno il nome di battesimo e la classe perchè io possa dare una risposta mirata.

Annunci

2 pensieri riguardo “Tutorial: colorare con i marker

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...