Rosmarino

anima-foresta_cropped_1.jpg
Sempre sotto l’egida dell’anima della foresta (che preveggenza, quando tanti anni fa disegnai Dio sa perchè questa versione di me stessa come madre albero, madre perchè qui l’immagine è tagliata, ma è incinta), ecco un’edificante vicenda familiare.

C’era un ragazzo che verso i vent’anni decise che stava diventando calvo. La sua mamma lo guardava costernata – anche perchè non le sembrava. Tuttavia la sua insistenza e il suo dolore la portavano a pagargli dermatologi, endocrinologi, e soprattutto farmacisti, che gli rivendevano chilate di prodotti utili ad avere una folta chioma.
123 Erano tutti prodotti costosissimi e tutto era sempre più triste. Il ragazzo aveva ottenuto anche l’avallo di un qualche medico che attestava alopecia. Era un chiaro caso di mamma che trova bellissimo il suo scarrafone e vede capelli dove non ci sono. Essendo tale alopecia sostenuta da evidente dermatite, la mamma gli propose la crema del dott. K, in cui aveva grande fiducia. Data la provenienza del consiglio, il ragazzo non lo prese in considerazione neanche per ischerzo.
Durante questi anni disperati la mamma aveva allestito una coltivazione di pianticelle di rosmarino che erano diventate gigantesche e non si riusciva a mangiarne abbastanza. Ella allora, con l’aiuto di una scuola tecnico-agraria dei paraggi, ne fece olio essenziale.
456
Un bel giorno il ragazzo si rasò la testa per rinforzare i bulbi e si mise al computer: la mamma, approfittando di tale fragilità temporanea, gli chiese se poteva fargli un massaggio e lui disse -meccanicamente- di sì. Ella mescolò allora crema del dott. K., oleolito di calendula e olio essenziale di rosmarino e massaggiò poi il cranio del figlio con tale mistura. La cosa si ripetè finchè il cuoio capelluto e la fissità del giovane al computer lo permisero; un giorno in cui la madre lo osservò massaggiarsi da sè -sempre con quella mistura- saggiamente comprese che il figlio era sulla via dell’autonomia.
CONCLUSIONE: il ragazzo, ora di 25 anni, usa da un anno l’olio di rosmarino, mescolato quando c’è alla crema del dott. K. (il nostro geniale medico della mutua), ma essendogli passata la dermatite, anche solo con un po’ d’acqua o olio qualsiasi per diluirlo (mai usare gli oli essenziali puri!), e non frequenta più dermatologi, endocrinologi nè soprattutto farmacisti. Non teme più di diventare calvo e consiglia la madre che ora rispetta (solo per quanto riguarda quella produzione) di vendere il suo olio come “anticalvizie”. CONCLUSIONE DELLA CONCLUSIONE, il rosmarino porta la felicità nelle case.
7 copia

Annunci

8 pensieri riguardo “Rosmarino

    1. Il rosmarino è davvero indicato tra le piante utili a rinforzare il cuoio capelluto e il capello stesso. Io ci faccio un decotto con cui mi risciacquo dopo averli lavati. Che faccia miracoli non sarò mai io a dirlo. Mio figlio ne è soddisfatto. Occorre dire che l’olio essenziale fatto da me col mio rosmarino ha ovviamente una qualità -mi si perdoni.. – “spirituale” diversa da quello che si può trovare in giro a poco prezzo.

      Mi piace

    1. Non ho – ancora – a casa l’attrezzatura necessaria,per cui vado in un istituto agrario dove hanno il super alambicco per fare l’olio in corrente di vapore. Io mi limito a raccogliere e pulire 10 chili di rosmarino e portarli li per ottenere circa 30 ml. di olio. A volte mettiamo insieme le piante con una mia amica. Poi potrei raccontare di quel che dico al rosmarino mentre lo taglio, ma è troppo presto per apparire fuori di testa, ho appena aperto il blog…

      Piace a 1 persona

  1. Grande! Io acquistavo uno shampoo al rosmarino della Weleda per la forfora, consigliatomi da un dermatologo. Il mio ex fidanzato mi chiamava: “la mia arrosticina!” 😄 quando lo utilizzavo. Comunque era molto buono, non faceva per niente schiuma e credo che un po’ funzionasse. Dovevo ordinarlo in farmacia a 10€ mentre in Germania lo vendevano al supermercato a 2€. L’olio essenziale, però, e soprattutto fatto da te è tutta un’altra cosa. Sono sicurissima che farà davvero benissimo! Complimenti!

    Piace a 1 persona

    1. Grazie della fiducia, Alessia. Credo che il miscuglio indicato sopra abbia una buona sinergia per il problema capelli e dermatite/forfora. La calendula lenisce, il rosmarino disinfetta e da’ energia. La crema del nostro medico è veramente notevole, ma non è in vendita, almeno non in Italia. Io gli ho fatto da cavia per anni e quando lo chiedo me la prepara. Tutt’e 3 le cose insieme sono il massimo che io abbia visto agire. Specifico che qui parliamo di alopecia sostenuta da dermatite, che nei giovani è molto spesso la causa prima. Se uno ha scritto nei geni che deve diventare calvo, o ha già 60 anni e ha perso 3/4 dei suoi capelli, può al più curare la pelle…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...